Tutela del consumatore per l’acquisto di prodotti difettosi

Con l’entrata in vigore del d. legisl. 24 febb. 2002 vi è stata una vera e propria rivoluzione per i consumatori.
In pratica, se avete acquistato un oggetto che risulta essere “
non conforme” rispetto alle Vs. legittime aspettative, è il negoziante stesso che è tenuto a sostituirlo o a ridarvi i soldi.

Sarà, poi, un problema del commerciante (e non più Vostro!) rifarsi delle spese sostenute chiamando in causa il produttore.

In estrema sintesi, secondo la citata legge, un prodotto è “non conforme” quando è inidoneo all’uso abituale (ciò avviene quando il bene, per esempio, un elettrodomestico o un’auto, presenta difetti di funzionamento, o, semplicemente si guasta), oppure quando non ha le qualità e le prestazioni promesse  (ciò avviene quando, per esempio, compriamo una lavatrice non silenziosa, diversamente da quanto enfatizzato nel depliant pubblicitario, etc…).

Oggi la garanzia è per legge su tutti i prodotti acquistati dai consumatori di 2 anni dalla consegna del bene, mentre il difetto del prodotto deve essere denunciato al venditore entro il termine di due mesi.

EccoVi, ora, un modello di denuncia di cui Vi indico la traccia e che, con le opportune modifiche, potrete meglio adattare alle Vs. concrete necessità.

Clicca qui per scarica il modello di denuncia

Qualora, poi, il negoziante facesse “orecchie da mercante”, mi raccomando non demordete.

Studio Legale Avvocato Claudio Calvello || Via Previtali 30 – Abano Terme – Padova

Condividi l'articolo su Facebook e linkedin >
This entry was posted in Tutela Consumatori and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.