Onorari dell’avvocato: la misura dei compensi dovuti dal cliente al proprio legale prescinde dalla liquidazione contenuta nella sentenza

La liquidazione operata dal Giudice non è vincolante, nè impedisce che l’avvocato possa chiedere un compenso maggiore rispetto a quello liquidato dovendosi ritenere che la liquidazione operata dal giudice attiene ai rapporti tra le parti, ma non vincola la determinazione del compenso professionale nei rapporti tra l’avvocato e il cliente.

Argomento : Rimborso forfetario delle spese generali | Tags : , , , , , , |

Omessa pronuncia sulla distrazione e sul rimborso fortetario delle spese: è un errore materiale

Cassazione civile, Sez. III, Sent.enza del 02-08-2013, n. 18518 I PRINCIPI ENUNCIATI DALLA CORTE: “…in caso di omessa pronuncia sull’istanza di distrazione delle spese proposta dal difensore, il rimedio esperibile, in assenza di un’espressa indicazione legislativa, è costituito dal procedimento …

Argomento : Rimborso forfetario delle spese generali, Spese legali stragiudiziali e giudiziali | Tags : , , , , , , , , |