Danno morale, prova, riconoscimento in via presuntiva

Giudice di Pace di Padova – Dr.ssa Nazzarena Zanini – Sentenza n. 1311/2011

IL PUNTO SALIENTE DELLA SENTENZA:

[…] Anche il danno morale deve essere riconosciuto. A mente della descrizione resa dalle sentenze gemelle delle Sezioni Unite della Cassazione l’11.11.08, (per tutte SS UU n.26972/08), il danno morale configura un “turbamento dell’animo, dolore intimo”. E’ di tutta evidenza che una sofferenza di tale genere potrà e dovrà essere accertata esclusivamente in via presuntiva, e, per la stessa ragione, in misura forfettaria, segnatamente in ragione del 30%, dovendosi escludere che possa esistere un rapporto di proporzionalità diretta fra l’entità del danno biologico subito e il relativo danno morale. Anche una piccola lesione può comportare un consistente patimento intimo. […]

Download (PDF, 670KB)

Condividi l'articolo su Facebook e linkedin >
This entry was posted in Danno Morale, Giurisprudenza Patavina-Giudice di Pace and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.