Responsabilità professionale del commercialista per omessa impugnazione di un provvedimento giudiziale

Il Tribunale di Perugia conferma – sul solco già tracciato dalla sentenza della Cassazione civile n. 2638 del 05/02/2013 – la necessità, per la parte che domandi il risarcimento del danno per mancata impugnazione di un provvedimento giudiziale, di allegare tutti quegli elementi concreti, in fatto o in diritto, utili a far ritenere che l’esito del giudizio di primo grado potesse essere modificato in senso ulteriormente favorevole all’appellante.

Argomento : Responsabilità professionale | Tags : , , , , |

Responsabilità professionale dell’avvocato per ignoranza di istituti elementari del diritto

Cass. civ. Sez. II, 14-11-2002, n. 16023 – La mancata percezione d’una situazione di prescrizione costituisce una ipotesi d’ignoranza d’istituti elementari ovvero d’incuria o d’imperizia insuscettibili di giustificazione.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Responsabilità professionale | Tags : , , , , , , |

Avvocato: non un qualsiasi errore professionale fa scattare la sua responsabilità

Cass. civ. Sez. VI – 3, Ord., 16-05-2017, n. 12038 – La responsabilità dell’avvocato non può affermarsi per il solo fatto del suo non corretto adempimento dell’attività professionale, occorrendo verificare se l’evento produttivo del pregiudizio lamentato dal cliente sia riconducibile alla condotta del primo, se un danno vi sia stato effettivamente e, infine, se, ove questi avesse tenuto il comportamento dovuto, il suo assistito, alla stregua di criteri probabilistici, avrebbe conseguito il riconoscimento delle proprie ragioni, difettando, altrimenti, la prova del necessario nesso eziologico tra la condotta del legale, commissiva od omissiva (anche per violazione del dovere di informazione), ed il risultato derivatone.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Responsabilità professionale | Tags : , , , , |

Responsabilità dell’avvocato per negligenza se omette di formulare tempestivamente una domanda complementare

Cass. civ. Sez. III, Sent., 06-09-2012, n. 14936 – Laddove un avvocato, incaricato di proporre nell’interesse della promissario acquirente una domanda di esecuzione specifica di concludere un contratto, ai sensi dell’art. 2932 c.c., offra, nell’interesse del proprio assistito una somma inferiore a quella ancora dovuta a saldo del corrispettivo promesso, ed ometta di formulare anche la domanda per riduzione del corrispettivo a causa di vizi della cosa oggetto del contratto è configurabile un’ipotesi di responsabilità professionale per negligenza.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Responsabilità professionale | Tags : , , , , , , , , , |

La responsabilità dell’avvocato: grava sul professionista l’obbligo di rappresentare al cliente tutte le questioni ostative al raggiungimento del risultato

Cass. civ. Sez. II, 02-04-2015, n. 6782 – La responsabilità professionale dell’avvocato deriva dall’obbligo di assolvere, sia all’atto del conferimento del mandato che nel corso dello svolgimento del rapporto, (anche) ai doveri di sollecitazione, dissuasione ed informazione del cliente, ai quali sono tenuti nel rappresentare tutte le questioni di fatto e di diritto, comunque insorgenti, ostative al raggiungimento del risultato, o comunque produttive del rischio di effetti dannosi.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Responsabilità professionale | Tags : , , , , |

Malavvocatura: avvocato condannato a risarcire € 200.000,00 all’ex cliente malamente assistito

Il Tribunale di Parma con la sentenza 402 del 16 marzo 2016 condannava un avvocato che aveva sbagliato a calcolare il credito del proprio cliente, inducendolo così a sottoscrivere una transazione sui minori (ed errati) importi.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Responsabilità professionale | Tags : , , , , , , , , |

E’ responsabile l’ avvocato che perde l’udienza a causa di un’asserita inadeguatezza grafica della data

Cass. pen. Sez. II, Sent., (ud. 21/05/2013) 27-05-2013, n. 22637 – Nel caso di specie la Corte di Cassazione ha ritenuto che la mancata presentazione in udienza è stata determinata da un errore inescusabile dell’avvocato il quale, a sua discolpa, sosteneva di non essersi avveduto della data in ragione della scala ridotta della dicitura.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Responsabilità professionale | Tags : , , , , , , |

Come un banale errore dell’avvocato (errata indicazione del numero di ruolo) può risultare fatale

L’indicazione di un numero di ruolo errato da parte del depositante non rientra tra le cause di decadenza non imputabili alla parte in quanto trattasi di errore o svista ascrivibile al depositante e rimediabile con l’impiego dell’ordinaria diligenza.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Responsabilità professionale | Tags : , , , , , , , , , , |

Causa irrimediabilmente pregiudicata o persa e responsabilità dell’avvocato per totale suo disinteresse

Per l’avvocato è fonte di responsabilità professionale accettare una causa per la quale prevede già dall’inizio la soccombenza del suo assistito, disinteressandosene successivamente del tutto con il pretesto che trattasi di una “causa persa”.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Responsabilità professionale | Tags : , , , , , , , |

Causa persa per colpa dell’avvocato: cosa deve provare il cliente per ottenere il risarcimento?

Trib. Roma Sez. XIII, Sent., 21-01-2014 – La giurisprudenza oggi richiede la “ragionevole probabilità” che la diversa attività posta in essere dal legale avrebbe conseguito l’effetto sperato secondo il criterio “del più probabile che non”.

Argomento : Malavvocatura - Errori Legali, Prova in materia civile, Responsabilità professionale | Tags : , , , , |