Daily Archives: 09/02/2019

Danno da cose in custodia e condotta del terzo: galeotta e prevedibile fu quella cera per il Comune! (Cass. civ., Ord. 1725/19)

L’azione di un soggetto terzo non è di per sè sufficiente a immutare l’ordinario dinamismo causale discendente dalla cosa custodita introducendo l’elemento eccezionale tradizionalmente definito caso fortuito, bensì significa che detta azione, oltre ad avere un’astratta idoneità causale, deve anche essere concretamente dotata di caratteristiche tali da sussumerla nel concetto di fortuito, quali sono, appunto, la non conoscibilità/non prevedibilità.

Argomento : Danno da cose in custodia | Tags : , , , , , |